LE ALTRE TORRI DI BOLOGNA: LA PRENDIPARTE DETTA ANCHE INCORONATA

Ci troviamo a Bologna, città famosa per la sua università, le sue specialità culinarie e… le due torri, situate esattamente nel centro della città.

Tuttavia molti non sanno che in realtà a Bologna le torri sono ben più di due, ed alcune di esse sono in grado di competere con la torre degli Asinelli per altezza.

 

La Torre Prendiparte
La Torre Prendiparte

Una di queste è la torre Prendiparte, situata in una piazzetta a pochi passi dalle due torri principali, che con i suoi 59 m si classifica in seconda posizione dopo l’Asinelli, che di metri ne misura ben 97,2.

 

La torre Prendiparte fu costruita nel XII secolo dalla famiglia omonima, una casata molto potente proveniente dal feudalesimo padano dell’epoca. La torre veniva anche detta incoronata per la particolarissima risega sagomata a punte posta in cima alla torre. Per risega si intende una sezione in cui diminuisce lo spessore del muro, riconoscibile visivamente come uno scalino. La presenza di questa risega nella parte alta della costruzione ha fatto supporre che in passato la torre fosse più alta o fosse stata progettata per esserlo perchè nelle altre torri essa si trova ad un altezza minore.

 

Un secolo più tardi la torre fu venduta ad una Società dei Cordovanieri e dei Calzolai (corporazioni dell’epoca) e da allora fu soggetta a numerosi cambi di proprietà e destinazioni d’uso, tra cui quella di carcere vescovile, di seminario e di uffici per una società di telefonia, fino a giungere nelle mani di Clemente Giovanardi nel 1972.

Il figlio Matteo, l’attuale proprietario, dopo averci vissuto per alcuni anni, si è trasferito ed ha deciso di dare a tutti la possibilità di “vivere” la torre, trasformandola in un bed & breakfast molto originale, pensato in particolare per tutte quelle coppie che desiderano trascorrere un romantico weekend.

Matteo Giovanardi
Matteo Giovanardi

L’accesso alla torre è situato al piano terra nella base costituita di blocchi in selenite, una pietra tipica dell’area emiliana molto utilizzata nel medioevo. Da qui si sale al piano primo, che ospita un salottino con i servizi necessari e su cui si affaccia un grande soppalco incastrato sotto una volta crociera, in cui è situato il grande letto matrimoniale. Il soppalco si raggiunge per mezzo di un’antica scala a chiocciola scavata direttamente nel muro, probabilmente intorno al XV secolo. Questa stessa scala conduce al piano superiore, dove è situata la cucina in cui gli ospiti possono cenare e fare la prima colazione.

Graffiti delle prigioni
Graffiti delle prigioni

Ma la torre offre anche altre possibilità: chi lo desidera può trovare nella torre incoronata una location molto esclusiva per il proprio matrimonio, piuttosto che per una festa di laurea o per un aperitivo di lavoro. Questo è possibile poiché al quinto piano l’ambiente è molto ampio ed in grado di ospitare una ventina di persone. Tale ampiezza è probabilmente dovuta a dei lavori effettuati nel XVI secolo, che hanno trasformato questa stanza in due ambienti distinti che fungevano da carcere vescovile. A prova di ciò sono ancora presenti sul muro numerose iscrizioni e disegni tracciati da questi “ospiti” particolari.

Graffiti delle prigioni
Graffiti delle prigioni

Durante la bella stagione viene utilizzata anche la terrazza posta sulla cima della torre, che ovviamente permette di avere una vista magnifica su tutta la città.

Per chi non avesse nessuna occasione speciale da festeggiare, la torre apre in alcuni periodi dell’anno durante il weekend per delle visite guidate condotte dallo stesso padrone di casa, che culminano con un aperitivo nella stanza delle ex carceri o, durante la bella stagione, sulla cima della torre.

Questi eventi spesso diventano anche un’occasione per esibirsi per vari tipi di artisti che, per un intero weekend, hanno l’opportunità di farsi conoscere dal pubblico.

Tiziana Bartolini

A Cerro Maggiore (MI), mostra-mercato dei formaggi tipici e d'alpeggio
LA DISPENSA CONTADINA
dal 25 aprile al 1° maggio


Ogni martedì e venerdì alla
Dispensa Contadina è pronta la vostra spesa, con frutta e verdura fresca di stagione.

Questa settimana la “borsa della spesa” comprende:
zucchine, insalata, rucola, prezzemolo, carote, coste bianche, pomodori, mele, fragole.

Spesa piccola per 1-2 persone
€ 15 (contenuto circa kg 5)

Spesa famiglia per 3-4 persone
€ 24 (contenuto circa kg 9)

Per l'ordine:
terregusti.piemonte@libero.it.

24800 RICETTE gratis

Termini da ricercare:

Dove fare la ricerca:

Loading