ÖTZI: VENT’ANNI E NON DIMOSTRARLI

Era il 19 settembre 1991 quando, in un ghiacciaio delle Alpi della Ötztal, alcuni escursionisti ritrovarono un corpo umano ben conservato risalente a 5300 anni fa, ribattezzato affettuosamente dai media “Ötzi”.

 

Dal 1998 la celebre mummia con il suo straordinario corredo di vestiario ed attrezzatura sono esposti al Museo Archeologico dell’Alto Adige.

Il Ghiacciaio della Val Senales
Il Ghiacciaio della Val Senales

Dall’1 marzo 2011, e fino al 15 gennaio 2012, il Museo Archeologico dell’Alto Adige dedicherà alla sua celebre mummia una mostra temporanea per festeggiare i vent’anni del ritrovamento della mummia più famosa al mondo.

 

La ricerca sul suo stato fisico, sulle sue armi e sul suo abbigliamento ha rivelato molto; il nome e l’aspetto di Ötzi ci sono familiari come quelli del vicino di casa, ma la mummia racchiude ancora dei misteri.

Ecco come doveva essere l'aspetto di Ötzi
Ecco come doveva essere l'aspetto di Ötzi

Per permettere l’allestimento della mostra temporanea “Ötzi20”, il Museo Archeologico dell’Alto Adige rimarrà chiuso per due settimane tra il 14 ed il 28 febbraio 2011.

 

L’esposizione permanente sarà smantellata e perciò non visibile per l’intera durata di “Ötzi20”. Consultando il blog www.oetzi20.it è possibile essere aggiornati sullo stato dei lavori di preparazione della mostra e conoscere le manifestazioni ad essa correlate previste per il 2011.

 

Tra queste, solo per citarne alcune, segnaliamo un concorso per bambini, la grande festa di compleanno di Ötzi il 19 settembre 2011, un simposio scientifico ed alcune performance artistiche.

Web: www.oetzi20.it;  www.iceman.it/it/cs

Immagini scaricate da: www.iceman.it/it/archivio-foto  ©Museo Archeologico dell’Alto Adige

 

E per finire, una curiosa notizia apparsa sulla stampa, risalente a pochi mesi dopo il ritrovamento dell'uomo dei ghiacci:

 

«Macché uomo delle caverne, quello è mio padre». L'uomo preistorico, il cui corpo era stato ritrovato sul ghiacciaio di Similaun nel Tirolo nel settembre scorso, sarebbe un cittadino svizzero scomparso negli Anni Settanta sulle montagne austriache. Lo afferma una abitante del Cantone di Zurigo che lo ha formalmente identificato sulla base delle foto pubblicate dalla stampa. La donna ha quindi pregato il ministero degli Esteri di Berna di intervenire presso le autorità austriache per accertare i fatti. Come prova, la signora ha allegato alla lettera il permesso di pesca di suo padre. I funzionari di Berna, constatando effettivamente una grande somiglianza tra l'uomo delle caverne e il pescatore elvetico, hanno inviato il dossier all'ambasciatore svizzero in Austria, pregandolo di entrare in contatto con le autorità italiane.

 

A Cerro Maggiore (MI), mostra-mercato dei formaggi tipici e d'alpeggio
LA DISPENSA CONTADINA
dal 25 aprile al 1° maggio


Ogni martedì e venerdì alla
Dispensa Contadina è pronta la vostra spesa, con frutta e verdura fresca di stagione.

Questa settimana la “borsa della spesa” comprende:
zucchine, insalata, rucola, prezzemolo, carote, coste bianche, pomodori, mele, fragole.

Spesa piccola per 1-2 persone
€ 15 (contenuto circa kg 5)

Spesa famiglia per 3-4 persone
€ 24 (contenuto circa kg 9)

Per l'ordine:
terregusti.piemonte@libero.it.

24800 RICETTE gratis

Termini da ricercare:

Dove fare la ricerca:

Loading